logo_3.fw.png

NewsLetter

Isciviti alle nostre newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo

Effettua il Login per visualizzare correttamente gli allegati

Deposito della ricevuta di spedizione dell'appello notificato per posta a pena di inammissibilità.

Giurisprudenza | n. Allegati 1 | dott.ssa Elisa Sferrazzo

- La C.T.R. dell'Emilia Romagna, con la sentenza del 24 aprile scorso, ha dichiarato inammissibile l'appello proposto dall'Agenzia delle Entrate in conseguenza dell'omesso deposito, entro i termini di legge, della ricevuta di spedizione della raccomandata con la quale è stato notificato l'atto di gravame. 

In particolare, il Giudice emiliano adito, dopo aver richiamato il consolidato orientamento della Corte di Cassazione, che, nell'espletamento della sua funzione nomofilattica, si è più volte pronunciata sull'art. 22 - D.Lgs. n. 546/92 (richiamato in materia di appello dal successivo art. 53), statuendo che, ai fini della rituale costituzione in giudizio del ricorrente, occorre il deposito non solo della copia del ricorso spedito per posta, ma anche della ricevuta di spedizione dell'atto a mezzo raccomandata a pena di inammissibilità, ha posto in evidenza che:«la produzione della ricevuta di spedizione dell'atto di appello consente la verifica sia del rispetto del termine per impugnare la sentenza, sia della tempestiva costituzione in giudizio dell'impugnante (decorrendo il termine per la costituzione in giudizio dell'atto e non dalla sua ricezione)».

In merito poi al rilievo circa la produzione dell'avviso di ricevimento in sostituzione del predetto documento, il Collegio, in ottemperanza al disposto degli artt. 6,7 e 8 - Dpr. n. 655/82, osserva che «non può condividersi il rilievo secondo cui sarebbe sufficiente ai fini di cui sopra la produzione dell'avviso di ricevimento in quanto recante l'indicazione della data di spedizione dell'atto. Poichè la indicazione della data di spedizione, nell'avviso di ricevimento dell'atto che viene compilato dallo stesso mittente, non è assistito da pubblica fede, non sussiste equipollenza ai fini più sopra indicati fra l'avviso di ricevimento e l'avviso d spedizione».

Pertanto, effetto della pronuncia di inammissibilità dell'appello è il passaggio in giudicato della sentenza di primo grado. 

In allegato, la sentenza in commento.

Dott.ssa Elisa Sferrazzo

____ 

Ti ricordiamo, gentile utente, che le sentenze ivi allegate sono di libera fruizione, previa iscrizione gratuita al sito. Pertanto, se non sei ancora registrato clicca QUI

15
Set
Bologna
-
Bologna
Data: 15 Settembre 2017, 09:30
Scuola di Alta Formazione e Specializzazione Professionale in Diritto Tributario

20
Set
Sala del Consorzio Terfidi
-
Nuoro
Data: 20 Settembre 2017, 09:30

22
Set
Hotel Parco dei Principi
-
Bari
Data: 22 Settembre 2017, 09:30

25
Set
Grand Hotel Baia Verde
-
Catania
Data: 25 Settembre 2017, 09:00

27
Set
Savhotel
-
Bologna
Data: 27 Settembre 2017, 09:30